Menu Home

Miley Cyrus vs Hannah Montana, tra realtà e finzione

Miley Cyrus vs Hannah Montana

Era il 2006 quando una nuova serie tv made in Disney appariva sul canale satellitare Disney Channel. Il titolo della serie è Hannah Montana e la giovane Miley Cyrus (che ai tempi ancora si faceva chiamare con il suo vero nome Destiny Hope Cyrus) interpreta Miley Cyrus la protagonista, una teenager orfana di madre che vive con il padre e il fratello, frequenta il liceo, ha degli amici e tutti i problemi dei teenager di tutto il mondo, ma a differenza loro ha anche una doppia vita. Miley Stewart, infatti, appena può si trasforma (complice una parrucca bionda) in Hannah Montana una cantante pop idolo dei teenagers.

Miley Cyrus, figlia d’arte, del cantante country Billy Ray Cyrus, che nella serie tv interpreta il padre di Miley nonché manager di Hannah Montana, ha iniziato a cantare e comporre in giovane età, e il successo del telefilm ha contribuito a lanciare anche la sua carriera a livello musicale.

Il suo nuovo singolo si intitola Party in the USA e soprattutto nel video che accompagna il brano si può notare un concentrato di patriottismo made in USA allo stato puro.
Il brano parla di una ragazza (evidentemente Miley stessa) che si ritrova catapultata dal suo paesino sperduto a Los Angeles, in un party tipico di quelli che si vedono nei film americani o di cui si legge nelle cronache mondane. Miley ci fa capire che in un primo momento si trova fuori luogo e spaesata ma poi grazie alla musica tutto cambia e lei si trova a suo agio.

Nel video vediamo Miley in versione far west, con dei primi piani infiniti sui suoi stivali da cowboy, e una bandierona a stelle e strisce che si srotola alle sue spalle mentre si esibisce con un aspetto sempre più simile a Lindsay Lohan che a quello della Miley di qualche anno fa.

Come dire, la Disney è già pronta a rovinare un’altra povera teenager così come ai tempi rovinò Britney Spears, Christina Aguilera e appunto la Lohan.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

1 reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.