Menu Home

Fuck Buttons – “Tarot Sport”

fuck-buttons-photo

Duo sperimentale di Bristol, formatosi nel 2004, composto da Andrew Hung e Benjamin John Power. Subito dopo aver iniziato a suonare insieme, si misero febbrilmente a fare live shows in qualsiasi luogo dove questo fosse possibile. Firmano un contratto con la ATP Recordings nel 2007 e ricevono molti complimenti da vari magazines, come il Pitchfork, Mojo e altri. L’Observer li ha definiti un’onda di freschezza nel brit –pop, più intelligente e letterato.

“Street Horrrsing” è il titolo del loro album di debutto, uscito sempre nel 2007 e promosso attraverso tourneè in Inghilterra, e anche una in Nord America. Il Mojo ha nominato l’album come “Undreground Album of the Month”. Un evento importante in Australia nel corso di quest’anno, li ha visti suonare vicino a Nick Cave and the Bad Seeds, the Neck e i Spiritualized.

Il secondo album è uscito ad ottobre, ed è intitolato “Tarot Sport”. Essendo una band molto rumorosa, anche qui hanno mantenuto questo status, anche se bisogna ammettere, che l’ascolto di “Tarot Sport” è sicuramente meno difficile di quello dell’album precedente, la linea melodica è più marcata. Questo è stato un piccolo e sapiente cambiamento, ottenuto senza togliere niente allo stile.

Tra i pezzi più belli citerei “The Lisbon Maru” e “Surf Solar”, tra quelli di più lunga durata, mentre “Rough Steez”, “Phantom Limb” e il pezzo di chiusura “Flight to the Feathered Serpent”, tra quelle più corte. Tutto sommato questo è un album molto molto interessante.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.