Menu Home

Stupendo – Vasco Rossi

“Stupendo” è un famoso pezzo di Vasco Rossi uscito nel 1999 all’interno dell’album “rewind”. Vasco scrisse nel suo libro “le mie canzoni” che questo pezzo è dedicato alla sua generazione e che per utopia intende anarchia. Infatti lui stesso dichiarò in una intervista di essere un anarchico convinto.

“E’ nei ritagli ormai del tempo che penso a quando tu eri qui, era difficile ricordo bene ma era fantastico provarci insieme. E mi ricordo chi voleva al potere la fantasia… erano giorni di grandi sogni”. Ai tempi della sua giovinezza credevano ancora di poter cambiare il mondo. Racconta i sogni della sua generazione che ormai non ci sono più.

Poi però l’adolescenza passa, i sogni svaniscono, si comprende la dura realtà. Ci si droga, alcolizza, ma solo perché non si è più felici e la consapevolezza di non riuscire a cambiare il mondo ci colpisce come un pugno nello stomaco, lasciandoci senza fiato. Per questo molti giovani fanno atti di vandalismo, si ubriacano e si drogano. Non c’è più speranza.

“Cosa vuoi tu più di così. E cosa conta chi perdeva, le regole sono così, è la vita! Ed è ora che cresci! Devi viverla così…”. Prima sono felici, sono convinti che unendosi possano cambiare il mondo e tutto ciò che gli circonda. Ma poi capiscono la dura realtà che è molto diversa e si demoralizzano.

“Si!!! Stupendo! Mi viene il vomito! È più forte di me, non lo so se sto qui o se ritorno, se ritorno tra poco, tra poco… tra poco. Però ricordo chi voleva un mondo meglio di così, ancora tu che ci fai delle storie… ma dai…”. Ironicamente afferma che la realtà è bella, la consapevolezza di non poter migliorare tutto è stupenda. Ricorda quando lo si credeva e prende in giro chi ancora ci crede.

[youtube]6XCoRzJrWQE[/youtube]

Categories: Rock

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.