Menu Home

Singhiozzo – Negramaro

“Singhiozzo” è un famoso pezzo del gruppo musicale dei Negramaro uscito nel 2010 all’interno dell’album “casa 69”. La canzone parla dell’incapacità o della difficoltà dell’uomo di esprimere i propri sentimenti o per paura di essere respinto o perché non riesce a trovare le parole più adatte per esprimerli.

“Ho un vuoto d’aria nella gola e non riesco a di… aiutami a capi… non mi fa parla… mi ha strozzato il cuo… nelle mie paro… che non si scoglie anco… a dirti quel che pen… anziché grida…”. Il fatto di non finire le parole esprime molto bene il vuoto d’aria del protagonista che come con un singhiozzo interrompe le parole a metà.

“Dimmi pure amore, prova almeno a respirare piano piano amore. Non c’è niente da temere è solo freddo amore e tu lasciati scaldare, mentre il mondo cade. Come cado anch’io senza le parole che vorrei poterti dire… si vorrei poterti dire dire, dire che sono stanco da morire! Ma è tornato il vuoto d’aria nelle mie paro… nelle mie parole”.

Lui la ama e vorrebbe che anche lei provasse i suoi stessi sentimenti ma non riesce a chiederglielo perché non trova le parole per confessarglieli. Desidera esprimere i propri sentimenti nei suoi confronti ma non ci riesce, la paura è più forte della voglia di averla e quindi forse anche del loro amore. Il vuoto d’aria torna puntuale ogni volta che pensa di farcela a dirgli tutto.

“Non ti accorgi che sono io a farlo scivolare, sotto i piedi e sotto il sole tutto il resto muore senza neanche avere il tempo, il tempo di provare a far tornare indietro il sole. Senza più rancore mi ripeti è freddo amore e adesso ho le parole”. E adesso che la sta perdendo riesce finalmente a trovare le parole per confessarle i suoi sentimenti.

[youtube]fdf6IEFtoqA[/youtube]

Categories: Rock

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.