Menu Home

Per amore mio – Roberto Vecchioni

“Per amore mio” è un famoso pezzo di Roberto Vecchioni uscito nel 1991 e da il titolo all’album che lo contiene. La canzone ci insegna cos’è la realtà e cos’è la fantasia. Con essa Vecchioni vuole dirci di non confonderle mai, ma di viverle comunque entrambe per sognare ma anche per non uscire fuori dal mondo che ci circonda.

Il cantautore mischia nel brano realtà e sogno, facendone tutt’uno. Il protagonista capisce che quello sognato non potrà mai essere realtà, e la stessa cosa bisogna farla capire ai bambini senza però privarli del loro sacrosanto diritto all’immaginazione. Al credere in un mondo migliore, facendoli capire pian piano però che quel mondo non è la realtà.

“Ho combattuto il cuore dei mulini a vento insieme a un vecchio pazzo che si crede me, ho amato Dulcinea insieme ad altri cento ho cantato per lei , ma perché? In un paese d’ombre tra la terra e il cielo ora sogno di te”. Ci sono dei momenti in cui ha sognato di sposarsi con una principessa, di sposare un protagonista della fiabe. Ma la realtà l’ha colpito e ha capito che l’amore lo deve cercare in una donna reale, e l’ha trovato in lei che esiste veramente.

“Per amore solo per amore di quel viso che non può tornare, della stella che non può cadere giù, la tua mano che non sa tenermi più. Per amore solo per amore di quel viso che non può tornare, della stella che non può cadere giù, la tua mano che non sa tenermi più”. E con lei capisce che il sogno è sogno e qual è la realtà. Se si viene lasciati difficilmente l’amata ritorna, solo nelle fiabe avviene. E una stella non cadrà sulla terra per aiutarci, al massimo è un meteorite che ci distrugge il mondo.

[youtube]bi4pKpTj6T4[/youtube]

Categories: Pop

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.