Menu Home

Pink e le ragazze stupide

stupid_girls_pink

Stupid Girls è un singolo della cantante statunitense Pink, uscito nel 2006 ed accompagnato da un video che sicuramente si è fatto notare.
Nella canzone Pink sottolinea ancora una volta, come nel suo singolo di esordio, il suo non riuscire ad omologarsi con la massa, e il suo desiderio di rimanere se stessa. Allo stesso tempo, però, in Stupid Girls compare una critica alla società moderna e al genere di modello che seguono le ragazze al giorno d’oggi.

Il video della canzone presenta alcuni stereotipi di ragazze tipicamente “oche” riprese direttamente dal mondo dello spettacolo. Si vede, infatti, Pink stessa fare la parodia di gente come Lindsay Lohan, Paris Hilton, Nicole Richie, Beyoncé.

Pink si chiede che fine abbiano fatto le ragazze che volevano diventare presidente della repubblica o che comunque avessero qualche tipo di ambizione, e si rende conto che sono state praticamente quasi tutte rimpiazzate da una massa di ragazzine la cui massima aspirazione nella vita è diventare anoressiche, farsi mille e più plastiche già a sedici anni, e farsi notare per niente altro che il loro aspetto.

Pink si rende conto di non essere così e al tempo stesso è presa dallo sconforto di fronte a un futuro popolato da tutta una serie di Barbie senza cervello che si preoccupano solo di farsi notare dai ragazzi invece di preoccuparsi di cose realmente importanti al mondo, o anche soltanto di ragionare con il proprio cervello invece di unificarsi a una massa di galline con la testa vuota.

Il video si conclude con una ragazzina che in preda al dubbio se giocare con le bambole o dedicarsi a giocare fuori in giardino, decide di optare per quest’ultima scelta e in un certo senso quindi decide di non omologarsi alla massa ma rimanere se stessa e fare quello che più le piace indipendentemente dagli altri.

Categories: Hip pop Musica Pop Recensioni Rock

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.