Menu Home

Un’altra Amy?: Duffy

Mercy

Mercy è il singolo d’esordio internazionale di Duffy, una giovane cantante gallese diventata celebre nel 2008 con l’album Rockferry.

Spesso Duffy è stata accostata e paragonata ad altre artiste, a partire da Dusty Springfield per finire con la ormai celeberrima Amy Winehouse, per via del suo particolare timbro vocale e per le influenze altamente soul e vintage presenti nella sua musica. Duffy ha sempre preso le distanze da tali paragoni, ma è innegabile che le somiglianze si sentano anche se non sono sufficienti a fare di lei una copia inferiore della Winehouse o di nessun’altra artista.

Duffy sa ben difendersi da sola e lo ha dimostrato in più di un’occasione servendosi semplicemente della sua musica e del suo talento. Ad iniziare da Mercy che in poco tempo è riuscito a scalare ogni classifica e a portarla in vetta alle chart praticamente di tutto il mondo.

Il brano parla di quel senso di attrazione che si prova a volte per qualcuno, verso il quale, però, preferiremmo non essere affatto attratti e quindi Duffy nel ritornello chiede di poter essere liberata da questo sentimento indesiderato.

Nonostante il testo non sia esattamente dei più felici, Mercy è stata spesso definita una canzone estiva per eccellenza, e in effetti non si può dare torto a questa definizione. Il suo sound vintage ricorda molto le Supremes di Diana Ross e anche il look di Duffy in un certo senso riporta a quelle atmosfere da Motown.

Che si sia trattato di un’operazione commerciale fatta per cavalcare l’onda dello stile Winehouse o meno, resta il fatto che Duffy di talento ne ha da vendere e si spera possa continuare per la sua strada senza dover sempre essere paragonata a chiunque.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.