Menu Home

Hey vale! – Valerio Scanu

Valerio

Dopo l’EP Sentimento uscito questa primavera, Valerio Scanu torna con un album di inediti questa volta, dal titolo (forse poco fantasioso) Hey Vale!

Di questo album è in circolazione il primo singolo, intitolato Ricordati di Noi e che sembra prendere una piega leggermente più commerciale rispetto ai singoli precedenti. E’ un peccato che anche in questo caso il talento debba sottostare alle regole del mercato discografico, dal momento che Valerio è capace di ben altro rispetto a brani di questo tipo.

Sicuramente Ricordati di Noi, così come il resto dell’album, è stato scritto e composto da alcuni dei più grandi nomi della musica italiana, e il produttore stesso dell’album è stato produttore a sua volta di quei Take That e Spice Girls che negli anni 90 mandarono in delirio milioni di fans, ma al tempo stesso il brano sa di già sentito e soprattutto è influenzato da tutta una serie di cantanti nostrani che non brillano esattamente per originalità (D’Alessio, Pausini e affini).

Ricordati di Noi parla della perdita di una persona amata e di come chi resta vorrebbe che l’altro non dimenticasse il loro vissuto e il loro passato insieme. Il testo è apprezzabile fino a un certo punto, ma l’insieme della canzone si dimostra veramente inadatto al talento e alla voce di Valerio che ha sempre mostrato di essere capace di ben altro. Certo Valerio con la sua voce riesce a rendere ascoltabile e in un certo senso unica una canzone altrimenti banale.

Purtroppo, però, si vede ancora una volta come il fattore economico e la popolarità in un certo ambiente vengono messi sempre al primo posto, spesso a discapito del vero talento di un ragazzo che solo perché ancora giovane non viene lasciato libero di esprimere le proprie potenzialità come invece sarebbe più opportuno.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

1 reply

  1. Qualche precisazione: l’EP si intitola Valerio Scanu e non Hey Vale, al momento è in circolazione il secondo singolo tratto da questo album ed è Polvere di stelle, inoltre il 4 dicembre è uscita la Christmas Edition dell’EP con 4 tracce in più rispetto all’edizione precedente. Non capisco perchè la recensione dell’album riguardi in pratica solo una canzone, Ricordati di noi, e le altre tracce? Comunque… influenza di D’alessio? Mah, detto di due autori che hanno scritto anche per Vasco, mi sembra quantomeno azzardato! E’ certamente vero che con questo album si sia cercato di rendere Valerio un po’ più commerciale, d’altra parte è un esordiente e deve anche farsi conoscere, ma questa “operazione” a mio parere non ha comunque snaturato Valerio ed il suo talento, ricordiamoci poi che, nonostante la grande maturità vocale, Valerio ha solo 19 anni. Apprezzo, comunque, che il suo talento sia stato riconosciuto dall’autore della recensione, per fortuna l’essere uscito da Amici non è visto da tutti come un marchio d’infamia, consiglio però di ascoltare tutto l’album, in particolare Polvere di stelle, e anche le 4 canzoni nuove della Christmas Edition, solo così ci si può fare un’idea più completa del lavoro di Valerio e di cosa lui sia capace. Poi per il futuro chi lo sa: pop-rock, soul, r&b…, giudicando da quello che ho sentito ad Amici e poi nei live di quest’estate, credo che Valerio possa cimentarsi in tutto e riuscire più che bene… staremo a vedere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.