Menu Home

Shakira: Donde Estàn Los Ladrones? Portento colombiano molto determinata e dal bacino snodato

Shakira

Questa ragazza ha sempre denotato una certa grinta e sarà per il suo spirito combattivo, per la sua voce seppur non toccando chissà quali livelli di estensione e per la sua fisicità, rimanendo da anni nella classifica delle 100 donne più affascinanti e desiderabili del mondo che questo curriculum mi hanno fatto avvicinare a lei scoprendo una cantante formidabile.

Ogniqualvolta esce un suo singolo o un suo album non può far a meno di attrarre la mia curiosità, per vedere se quell’ultimo successo è da classificare così o in modo diverso facendomi un’opinione personale e da quando la conosco posso dire di non essere mai stato deluso.

Nella sua completezza, oltre a saper cantare sa anche ballare avendo allietato spesso con danze del ventre e da qui l’etichettatura di bacino snodato, continua imperterrita nella sua carriera avendo sfornato dopo questo suo quarto album molti altri lavori, accennando che recentemente, ottobre 2009 ne è uscito uno nuovo arrivando in totale all’ottavo.

Quando un’artista fa beneficenza e sono all’occorrente di ciò è giusto dirlo ritagliando un po’ di spazio. Essa ha istituito la fondazione “Pies descalzos” che si occupa di dare un’istruzione ai bambini colombiani ricevendo l’onoreficenza ONU e detto ciò, è tutto pronto per parlare dei brani.

Il CD è composto da 11 tracce e quella che lo apre è Ciega, sordomuda, brano impossibile da non ascoltare, l’accattivante Si te vas è la successiva mentre la terza si tratta della calda, come il ritmo latino ordina e chi se non lei poteva rappresentarlo al meglio, Moscas en la casa.

Dopo la quarta No creo è inevitabile non perdersi appunto Inevitable, perché è una canzone molto melodica e piacevole, con la seguente Octavo dia Shakira ci fa riflettere oltre che sul tema della guerra anche sul significato di vivere, dimenticandocelo spesso cosa vuol dire vivendo in questo mondo che ci distrae o ci dà una vergognosa indifferenza quando per qualcuno non è più possibile.

Dopo la settima Que vuelvas è il turno della lirica Tù e alla nona posizione si arriva ad ascoltare la title track che denuncia la corruzione presente in Colombia. Le ultime due chicche che concludono la raccolta sono Sombra de ti e dalle musicalità arabe Ojos asì.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.