Menu Home

Una scomoda verità: Melissa Etheridge

Melissa Etheridge

Nel 2006 per la prima volta nella storia degli Oscar, a vincere il premio come miglior canzone è un brano che fa da accompagnamento a un documentario. Si tratta di I Need To Wake Up, scritta e interpretata da Melissa Etheridge per il documentario di Al Gore, An Unconvenient Truth (Una Scomoda Verità), che in quel caso riuscì a guadagnarsi il premio nonostante la rivalità con be tre canzoni estratte dalla colonna sonora del film Dreamgirls.

I Need To Wake Up (Devo Svegliarmi) è un inno alla presa di coscienza, niente buonismo, niente retorica, semplicemente un dato di fatto. Dobbiamo tutti svegliarci, scuoterci e darci da fare per cambiare la situazione dopo che abbiamo preso tutto troppo alla leggera e abbiamo permesso al pianeta di andare verso la distruzione, trascinando ovviamente anche noi in questo processo.

Ottima la scelta di Melissa Etheridge per partecipare a questo documentario, si può anzi dire un nome una garanzia: grande artista, già impegnata socialmente con dedizione in varie cause, da quella gay a quella alla lotta al cancro, e soprattutto grande lottatrice nelle cause che prende a cuore. Motivo che appunto spinse Al Gore a scegliere lei per comporre la canzone trainante del suo documentario.

La Etheridge ha dichiarato di essersi semplicemente ispirata a quel che sentiva dentro di sé per questo brano, su consiglio della moglie Tammy Lynn Etheridge.
Nel video di I Need To Wake Up si vede la Etheridge esibirsi davanti a uno schermo dietro cui scorrono diverse immagini tratte da An Unconvenient Truth e alternate a delle schermate nere informative, con vari dati sui problemi ambientali del momento e del futuro. Il video perfetto per la canzone perfetta, una riflessione apolitica ma ragionata che deve portare tutti svegliarsi.

La Etheridge ha, inoltre, interpretato I Need To Wake Up al concerto Live Earth per la salvaguardia dell’ambiente nel luglio 2007, presentata da Al Gore stesso.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.