Menu Home

Alzati Teresa – Negrita

alzati teresa

“Alzati Teresa” è un famoso pezzo dei Negrita.
Il protagonista della canzone ha lasciato la propria donna perché essa l’ha tradito e desidera non soffrire.

Vuole buttare dietro di se il dolore senza darli troppo peso. Il passato è passato, adesso bisogna andare avanti pensando al futuro. Altrimenti si rimane nel presente per sempre, soffrendo senza godersi la vita. E il protagonista della canzone non lo vuole (rosicchiando al mondo il tempo per ballare, sopra a questa sorte che gioia non da. Cuore pompa sangue che voglio vivere, e sputa via la morte… dietro di me! Dietro di me).

Vuole non pensare più a questa donna, che si chiama Teresa, che l’ha tradito. Eliminarla per sempre dai suoi pensieri e dalla sua vita (sfogo bestemmiando la mia latinità. E vino, sesso e tango e orgoglio e pietà. Vita è la tua notte e la dedico a te, scaccia l’abbandono… che ho dentro di me! Dentro di me!).

Lei piange perché lui non la perdona. Probabilmente l’ha tradito e aspetta una figlia da un altro uomo. Lei gli ha detto che doveva andare cosi, che era destino. Ma lui le risponde che il destino non è già scritto, ce lo creiamo da soli. Niente è un caso (sogna Teresa, non piangere. Hai una ragazza da crescere. Il destino è una nostra bugia e niente è come la forza… dentro di te).

Quello che fa il protagonista della canzone è un po’ il desiderio di tutti: lasciarci il dolore e chi ci ha fatto soffrire alle spalle. Ma non tutti sono in grado di farlo. C’è chi è più debole e non ce la fa. Soprattutto se c’è di mezzo un figlio. Non tutti hanno la forza di lasciare la donna amata incinta anche se il nascituro non è suo figlio. Mentre ci sono altri che la abbandonano anche se il figlio è loro e, come in questo caso, si aspetta che sia un altro (il protagonista della canzone) a prendersene la responsabilità.

Perché crescere un figlio comporta enormi sacrifici, devi cambiare vita. Sacrifici non solo economici, ma anche sociali: rinunce a uscite con gli amici, niente più calcio la domenica, convivere con una donna, non dormire la notte perché il bimbo piange, cercarsi un nuovo lavoro più remunerativo abbandonando magari i propri sogni. Ma comporta anche cose positive, come diventare padre, affezionarsi a due persone, sapere di avere a casa chi ci vuole bene e ci sostiene, non essere mai solo…

Categories: Musica Pop Recensioni Rock

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.