Menu Home

Beck – Modern Guilt – Universal recs. 2008

Questo nuovo lavoro di Beck Hansen si presenta come un surrogato (di 34 minuti) di quella che possiamo definire l’essenza del suo
stile: si tratta della sapiente mescolanza di pop, rocksteady, blues, funk e dub nelle giuste proporzioni senza però osare nulla di nuovo. Il disco nel complesso Ë ben amalgamato, il missaggio dei pezzi garantisce omogeneit‡ tra il primo e il decimo (ultimo) brano; non ci sono ‘cadute di stile’ ma nemmeno picchi di originalità.
E’ chiaro che il mio giudizio Ë fortemente influenzato dalla conoscenza dei precedenti lavori e dalle aspettative che mi ero creto; se fossimo a scuola e questo fosse un compito in classe, il voto sarebbe un 7 e il giudizio sarebbe: “un puro esercizio di stile”. ‘Gamma Ray’ e ‘Chemtrails’ sono i brani che più mi hanno incuriosito.
‘Orphans’ quello che mi ha spiazzato: un po’ debole (scontata) come traccia di apertura.

Categories: Funky Indie Musica Pop Recensioni

Tagged as:

Andrea Urso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.