Menu Home

La trappola – Renato Zero

la trappola

A volte la vita ci da delle occasioni. Esse vanno prese al volo perché raramente hai una seconda possibilità di acquisirla. La fortuna ha scelto te, approfittane senza star troppo a pensarci su (senti… chiamano il tuo nome! È il tuo giorno, tocca a te… la fortuna ti apre il cuore ma non chiederti perché!).

È la tua occasione, afferrala. Vivi la vita per quel che ti da, non lasciar andare (vinci se non vuoi morire, questa è l’occasione tua… e vai, e vai).
Chi ha già vinto tutto ed è superconosciuto, non ha più sogni ne speranze dal momento che ormai ha già avuto tutto. Ha già realizzato i suoi desideri. Vuole solo dimenticare le sue poche sconfitte (nello sguardo del campione, non più sogni ne avvenire. Solo voglia di scordare, la sconfitta che sapore ha!).

Il tuo lavoro consiste nel rischiare tutto. Decidere al momento, subito, se accettare l’opportunità o no. Ma l’importante è andare avanti, passare sopra tutti e vincere. Devi raggiungere il traguardo per primo ma stai attento perché può essere una trappola (il mestiere tuo è rischiare tutto, è prendere o lasciare… e vai, e vai. Sorpassa tutti e vai, il traguardo è la, ce la farai… c’è una trappola!!!).

Ma prima o poi tutto finisce, le cose iniziano ad andare storte e la fortuna ti volta le spalle. Nel momento in cui inizi a crederti qualcuno, un uomo fortunato e un uomo di potere. È proprio allora che qualcosa va storto e torni com’eri prima, torni te stesso. E in questo momento ti serve avere qualcuno a fianco che ti stia vicino e che abbia cura di te (la febbre sale, comincia così l’inesorabile fine, comincia da qui… quando ti senti qualcuno, sei un uomo sfiancato… c’è accanto a te, chi ha cura di te?).

Ha lasciato lei per avere successo e ora è solo, lei non c’è più con lui, non è più con lui. Dimentichi cosa vuol dire amare e ti scordi di lei. E si accorge, purtroppo troppo tardi, che il successo non è tutto. Ora che non c’è più, gli è rimasto solo il silenzio (la febbre sale, dimenticherai, di che colore è l’amore, il profilo di lei… il successo certo non vale il silenzio che c’è, ed il tuo antico coraggio adesso dov’è?).

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.