Menu Home

La verità (Eluana) – Povia

La verità, famoso pezzo di Povia, è uscito nel 2010 all’interno dell’album “scacco matto”. Il testo è molto commovente proprio perché narra un episodio vero che ha suscitato molto scalpore: il caso di Eluana Englaro. Infatti, inizialmente, nel titolo compariva anche il nome Eluana (ecco perché tra parentesi), che poi è stato tolto. Già il testo è stato molto polemizzato e criticato, il nome all’interno sarebbe stato troppo.

Ma perché tutto questo scalpore per una canzone che meritava davvero di vincere Sanremo? Perché nel testo Povia si esprime a favore dell’eutanasia. Infatti Eluana fu una donna italiana che a causa di un incidente stradale entrò in coma. Vi rimase per 17 anni, e il 3 febbraio 2009 la famiglia ottenne il consenso del giudice a “staccarle la spina”.

La loro decisione ha scatenato un forte dibattito tra chi è favorevole e chi no all’eutanasia. Inoltre sono sorte delle gravi lacune a proposito all’interno del nostro sistema giuridico. Infatti, in questo caso, fu il giudice a dare il permesso di interrompere la nutrizione artificiale. Era, i famigliari, un inutile accanimento terapeutico. Così fu portata alla residenza sanitaria assistenziale “La Quiete” di Udine e un’equipe di 15 medici eseguì l’intervento.

Povia nel brano si immedesima nella ragazza e le fa, in questo modo, scrivere una lettera ai suoi genitori in cui dice loro che non soffre più e che fa le stesse cose che avrebbe fatto in vita. Invece in coma non avrebbe potuto fare tutto questo, non avrebbe potuto vivere. Ringrazia, in modo abbastanza chiaro, i genitori per averle staccato la spina.

Infatti Povia, che prima di pubblicare la canzone aveva chiesto il consenso morale al signor Peppino, padre di Eluana, da completamente ragione ai genitori della ragazza e incita all’eutanasia. Questo è il motivo principale per cui è stata molto polemizzata dalla critica e non ha vinto Sanremo. Sarebbe stato urlato: allo scandalo!!! Ma la canzone è veramente bellissima e molto triste.

[youtube]lF1ZxgVfA70[/youtube]

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.