Menu Home

In Italia

in_italia

In Italia” è una canzone di Fabri Fibra che prende in giro il nostro paese. Il ritornello sembra quasi un riferimento ai nostri politici, che ci tengono nascoste tante cose e in cambio noi gli paghiamo lo stipendio, che non è da fame come il nostro.

Il testo della canzone è molto ironico, abbiamo cose belle come i campioni del mondo (chiaro riferimento alla vittoria nei mondiali di calcio), ma le cose più importanti non sono sicuramente al livello degli altri paesi europei.

Come ad esempio la mafia. I peggiori mafiosi si trovano nel nostro Stato. Oppure il personale degli ospedali pubblici, i politici corrotti, i dipendenti statali che stanno in poltrona a non fare niente e noi gli paghiamo lo stipendio. Se ne possono fare a centinaia di esempi.

E la gente per tutta risposta cosa fa? Prega, come se questo potesse cambiare qualcosa. La mia frase preferita della canzone è: non trovi un lavoro fisso in Italia, ma baci il crocifisso in Italia. Ma come può la gente avere ancora fede dopo che ha perso il posto di lavoro ed è padre di famiglia?

E la Chiesa cosa fa? La gente muore di fame, perde il posto di lavoro, non arriva a fine mese; e loro spendono i soldi dategli in beneficenza per restaurare i dipinti della Chiesa? Ok che è un monumento sacro, ma allora è meglio far morire un bimbo di fame però la Chiesa è bella?!?

E il Papa è vestito molto sobriamente devo dire, no?! Non potrebbe invece di andare e fare i discorsi in tv e a dire quanto gli dispiace per i poveri, vendere i suoi abiti e accessori di valore e dare i soldi alle persone che stanno muorendo di fame.

La canzone è tutto un modo per far trapelare l’indignazione della gente verso un sistema ingiusto, che fa arricchire alcuni lasciando indietro altri.

La maggior parte dei crimini di cui parla succedono dappertutto, ma è possibile che un Paese definito sviluppato abbia un cosi alto indice di criminalità, tra cui la prostituzione. E le autorità cosa fanno: non c’è abbastanza posto nelle carceri? Ah ok allora applichiamo l’indulto cosi mandiamo ladri e stupratori liberi di ricommettere lo stesso crimine. Dovrebbero cercare di ridurre la criminalità, e invece cosa fanno: la aumentano rimettendo in circolazione i delinquenti, ma per favore.

La canzone rappresenta perfettamente com’è la situazione dell’Italia e anche se a una persona non piace il rap e la continua ripetizione della parola “Italia” da fastidio, non può negare la verità delle sue parole

Categories: Hip pop Musica Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.