Menu Home

Shakira – Octavo dia

octavo_dia

All’apparenza, Shakira sembrerebbe una delle tante reginette della scena musicale odierna che compensano la mancanza di talento con la loro presenza scenica.
Per fortuna Shakira ha saputo dimostrare in più di un’occasione di non essere così e che oltre a sapere ancheggiare e ammiccare sa anche cantare e soprattutto comporre dei brani veramente degni di nota.

Uno di questi brani, anche se non è assolutamente l’unico, è Octavo Día (Ottavo Giorno), contenuto in uno dei suoi album in spagnolo Dónde Están los Ladrones.
Il titolo fa riferimento al giorno dopo la creazione, l’ottavo giorno appunto, durante il quale, secondo la canzone di Shakira, Dio sarebbe andato a fare una passeggiata per riposarsi dopo tutto il lavoro fatto nei sette giorni precedenti.

Al suo ritorno, però, Dio si rende conto che la terra è ormai più che altro un disordine infernale, dal momento che nessuno lo considera più, i potenti governano i più deboli come pedine del gioco degli scacchi, e soprattutto, ormai sono altri i veri idoli degli uomini, ad esempio il denaro o qualunque personalità pubblica un po’ eccentrica.

Shakira si chiede che succederebbe se a questo punto Dio, che non è più praticamente nessuno secondo gli standard odierni (non appare nelle riviste, non è un modello, non è un artista e nemmeno di sangue reale) stufo di non essere considerato prendesse e se ne andasse. Secondo l’artista colombiana a quel punto si passerebbe ad idolatrare chiunque altro.

Con questa canzone Shakira non cerca di convertire nessuno, ma più che altro di far capire come ormai gli idoli del mondo moderno siano cambiati e sicuramente non in meglio. Dio in questo caso può essere considerato sia come il Dio biblico, ma anche come qualunque altro insieme di valori e insegnamenti morali che la società odierna ha imparato ad accantonare in favore dell’effimero e dell’amorale.

Dal punto di vista musicale, il brano presenta una musica che ben accompagna il senso di amarezza che pervade la canzone. La voce di Shakira come sempre la fa da padrona senza risultare mai eccessiva, però. Come tutte le canzoni spagnole di Shakira, ci si trova davanti ad un brano veramente piacevole, dove Shakira riesce ad esprimere al meglio se stessa, sia come cantante che come autrice e compositrice.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.