Menu Home

Dido: Safe Trip Home, cantante britannica dalla voce soffusa e melodiosa

safe-trip-home

Terzo album della sua carriera e già dal primo si poteva immaginare che questa ragazza avrebbe avuto il giusto successo. La sua voce, particolare ed interessante, altri aggettivi da aggiungere a quelli già citati per il suo punto forte, lascia estasiati e con un effetto distensivo.

Questo lavoro dimostra che i tempi di Stan con Eminem, di Thank You e White Flag sono passati, aumentando di bravura e complessità. Difatti dall’inizio della riproduzione si rimane sorpresi, non si sente il Pop conosciuto di questa artista. Con Don’t Believe In Love il suono che si sente è un suono elettronico trascinante.

La minuta londinese sfoggia anche le sue capacità di musicista, oltre alle tastiere e la chitarra acustica, in Quiet Times strabilia con la batteria. E’ un CD di qualità, ricco di splendidi brani e a prova di ciò possono accorrere bastando, questi tre: The Day Before The Day, It Comes It Goes e Burnin Love.

La sua anima viene infusa in ogni traccia, candida, creando interpretazioni notevoli anche con la sua contenuta estensione vocale. Grafton Street e la eccelsa Northern Skies sono gli ulteriori brani da prendere in considerazione per l’uso dei suoni elettronici.

Safe Trip Home conferma le aspettative e i pregi di questa biondina, augurandoci di vederla presto nuovamente sotto le luci della ribalta, con la sua ispirazione che l’avrà portata a sfornare altri lavori interrompendo il suo silenzio iniziato nei mesi finali del 2008.

La consiglio a chi fosse interessato ad avvicinarsi al mondo musicale di questa cantante facendo un affare. Gli attimi di rilassamento sono assicurati e se si riuscirà a capire la sua bravura non si potrà fare a meno di ascoltarla.

Categories: Musica Pop Recensioni

Tagged as:

matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.